Archivio

Aston Martin Valkyrie AMR Pro: i primi bozzetti

Ecco la versione da pista della Hypercar inglese


Aston Martin e Red Bull Racing hanno svelato i primi bozzetti della nuova versione della spettacolare Valkyrie dedicata esclusivamente all’uso in pista. Si chiama Aston Martin Valkyrie AMR Pro e ne saranno prodotte solo 25 unità entro il 2020.

Pensata esclusivamente per la pista

I primi teaser rilasciati non rivelano molti dettagli, ma è evidente che questa inedita variante della hypercar inglese è stata profondamente rivista sotto il profilo dell’aerodinamica, tra le cui novità spicca l’alettone posteriore integrato nella struttura dei passaruota.

Oltre alle prime immagini della nuova Valkyrie AMR Pro, Aston Martin ha svelato anche i primi dati significativi. Ad esempio è in grado di generare una forza di 3.3 g in curva e fino a 3.5 g in frenata, oltre a raggiungere una velocità massima di circa 400 km/h.

Più potente e più leggera

Sotto pelle il V12 da 6.5 litri firmato Cosworth subisce un upgrade che ne eleva la potenza grazie ad un nuovo scarico, alla riprogrammazione elettronica e a modifiche al software del sistema ibrido Rimac.

Per risparmiare in peso, poi, la Valkyrie AMR Pro fa anche a meno di accessori superflui come il riscaldamento e il sistema di infotainment e adotta cristalli in policarbonato, pannelli della carrozzeria in carbonio dallo spessore ridotto, sospensioni in carbonio e sedile monoscocca fatto su misura per il pilota/proprietario.

Archivio

Aston Martin a Ginevra 2017: Valkyrie e non solo

Nello stand della kermesse svizzera dedicata alle quattro ruote i riflettori sono puntati sulla supercar