Archivio

Aprilia Racing: un 2015 tra MotoGP, Superbike e Superstock

di Francesco Irace -

Presentata a Milano la stagione sportiva 2015. Colannino: "La MotoGP la sfida più difficile, servirà tempo e pazienza"

Aprilia ha presentato oggi a Milano negli studi di Sky la stagione 2015 nei campionati mondiali di MotoGP, Superbike e Superstock.

Presente all’evento il Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo Piaggio Roberto Colaninno, che ha fatto il punto della situazione spiegando anche le motivazioni (qualora ce ne fosse ancora bisogno) della difficoltà di Melandri e Bautista con la nuova RSGP

Debutto anticipato in MotoGP

“All’ormai tradizionale presenza in Superbike si affiancano le gare della Superstock e, soprattutto, il debutto di Aprilia nella MotoGP con un anno di anticipo rispetto ai programmi che avevamo originariamente annunciato.

In Superbike siamo i campioni del mondo in carica e abbiamo debuttato nel migliore dei modi nella prima gara di Phillip Island, vincendo e portandoci in testa alle classifiche piloti e costruttori.

 La MotoGP è la sfida più difficile. Occorrerà tempo, pazienza e molta passione, sappiamo che questa stagione di MotoGP non sarà facile, ma l’evoluzione tecnologica di Aprilia va in crescendo, verso mete sempre più complesse e vogliamo misurarci in ambienti sempre più difficili, direttamente sui circuiti di gara, e già quest’anno”, ha dichiarato Colaninno.

Come ha confermato anche Romano Albesiano ai microfoni di Sky, il debutto anticipato in MotoGP servirà a crescere prima, a farsi le ossa sul campo (piuttosto che in pochi test) e a raggiungere più presto il livello di competitività atteso dal team e dai piloti. 

Melandri: “Ho difficoltà, spero che le cose migliorino”

Marco Melandri è consapevole che sarà un anno difficile e sembra stia digerendo pian piano il passaggio in MotoGP: “Sarà un anno di scoperte, dobbiamo migliorare sotto tutti gli aspetti. Sarà una stagione in cui studieremo e faremo di tutto per riuscire a trovare un buon livello per il 2016.

Ho avuto sin da subito molte difficoltà perché non riesco a guidare come vorrei. La moto non mi dà fiducia e quindi non riesco a spingere. Ho provato anche a cambiare stile e ad adattarmi ma non ho riscontrato progressi. Spero che nelle prossime settimane le cose miglioreranno”.

In Superbike già sette titoli mondiali negli ultimi 5 anni

Aprilia in Superbike ha conquistato ben sette titoli mondiali negli ultimi cinque anni.

In Superbike, dopo avere vinto nell’ultima gara di Doha i titoli Costruttori e Piloti 2014, Aprilia ha già debuttato quest’anno nelle due gare di Phillip Island che tradizionalmente inaugurano le stagioni di motorsport su due ruote.

Un debutto all’altezza del ruolo di campione in carica, con le due nuove guide di Aprilia immediatamente competitive: un primo e un secondo posto per l’inglese Leon Haslam, che ha proiettato Aprilia al primo posto della classifica Piloti e Costruttori; e un quarto posto per l’esordiente spagnolo Jordi Torres.

In Superstock con Calia e Savadori

In Superstock Aprilia sarà invece impegnata con i due piloti Kevin Calia e Lorenzo Savadori.